Il Mercatino di Antignano
Cappella di San Francesco di Paola
Cappella di San Francesco di Paola
10 Novembre 2017
La Napoli del sottosuolo
22 Novembre 2017

Il Mercatino di Antignano

Credits: wikimedia

di Chiara Scaramella

Il quartiere collinare Vomero della città di Napoli è uno dei più importanti punti commerciali della metropoli:  sono migliaia le persone che, infatti, in tutti i mesi dell’anno, si aggirano per le sue strade in cerca di acquisti. Ed è proprio qui che sorge il mercatino di Antignano, un tipico mercato rionale, totalmente in contrasto con i negozi ordinati e costosi che sorgono nelle vie più rinomate della zona.

Questo è, forse, uno dei pochi luoghi della città partenopea per cui non vale il celebre proverbio napoletano “‘O sparagno nunnè maje guadagno” (letteralmente, “il risparmio non è mai guadagno”): si tratta, infatti, del posto perfetto per allontanarsi dalle strade e dai negozi di Via Luca Giordano o di Via Scarlatti, immergendosi in un’atmosfera fatta di bancarelle chiassose, venditori instancabili e turbine di merci a pochissimo prezzo.

Low Cost, identità e originalità partenopea

Camminare per i vicoli del mercatino significa ritrovarsi circondati da bancarelle che espongono gli articoli più svariati: tra frutta e verdura, vestiti, pelletteria, profumi, scarpe, giocattoli, articoli per la casa, home decor e tanto altro c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Inoltre, aggirandosi per i bancarielli, si viene continuamente  rallegrati dalle squillanti urla dei venditori che, a gran voce e con le frasi più variopinte, caratteristiche e fantasiose, invitano i passanti ad acquistare le proprie merci. Una volta entrati nel mercato è praticamente impossibile non uscirne carichi di acquisti, date le diverse occasioni che si possono trovare e grazie anche alla divertente usanza di parlare e contrattare con i vari venditori, in una vera e propria “sfida” al prezzo più basso: una casba urbana dove l’affare è sempre dietro l’angolo.

Il mercato è aperto tutto l’anno ed offre pezzi unici per tutte le stagioni: è una sorta di Portobello Road nostrano dove nuovo e usato, antico e moderno, vecchio e nuovo coesistono e condividono la scena, pronti ad accontentare i gusti e le tasche di tutti; non è infrequente, anzi, imbattersi anche in vere e proprie rarità vintage o per collezionisti.

È, però, nel periodo di natale che il mercato regala le sue migliori occasioni. Qui, infatti, è possibile trovare tutti gli addobbi natalizi più incredibili, oltre a simpatiche ed originalissime idee per i regali, da realizzare con budget bassissimi.

Anche per soddisfare i desideri legati all’epifania il mercato si riempie di bancarelle che vendono i più svariati e golosi dolciumi, naturalmente sempre a prezzi super concorrenziali: un’occasione da cogliere al volo per riempire le calze di amici e parenti con uno sforzo economico del tutto sostenibile.

Come raggiungerlo

Il mercato si estende tra le strade situate intorno a Piazza Antignano, è aperto i giorni feriali dalle 7 alle 13, ma è consigliabile visitarlo verso le 9 del mattino, quando la calca è minore e si può passeggiare tranquillamente tra le bancarelle. È, infine, facilmente raggiungibile da tutti i punti della città, data la sua vicinanza (circa 5 minuti a piedi) dalla fermata di Piazza Medaglie d’Oro della Linea 1 della Metropolitana di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: