Puok e Med: il successo di un sognatore | LoveNaples

Puok e Med: il successo di un sognatore

Maschere napoletane: il Carnevale partenopeo
13 Febbraio 2018
La Cappella di Santa Maria dei Bianchi della Giustizia
14 Febbraio 2018

Puok e Med: il successo di un sognatore

Fonte: scattidigusto

di Alessia Giannino

Egidio Cerrone, in arte Puok e Med, è un ragazzone dalla faccia simpatica, laureato in Biotecnologie Mediche all’Università Federico II di Napoli e appassionato di cucina.

Cresciuto a suon di gnocchi e ragù, ma anche di panini e pizzette a portafoglio, è diventato famoso in seguito allo spot girato tra le strade di Napoli, proprio in difesa della pizza napoletana, sicuramente più salutare e buona di un panino di Mc Donald’s.

Il blog

Il blog “Le avventure culinarie di Puok e Med” è il risultato di tour gastronomici, attraverso i quali lui stesso ha voluto, e continua a voler, raccontare il cibo.

Pizzerie, paninoteche e ristoranti di Napoli e dintorni: un vero e proprio viaggio alla scoperta di posti nuovi, della cucina napoletana, di panini e pizze; il tutto, in un tono amichevole e goliardico, come se ne parlasse agli amici, raccontandosi, però, a tutta Napoli e a al mondo web. Ed è stato così che, giorno dopo giorno, in tantissimi hanno iniziato ad appassionarsi alla sua realtà.

Il successo, però, non si è fermato qui.

Lo store

Da un anno e mezzo, infatti, il sogno di Egidio è diventato realtà. Il 6 giugno 2016 ha aperto al Vomero, in via Francesco Cilea, il locale street food Puok Burger Store.

Non è cuozzo, non è gourmet, è semplicemente PUOK”: così recita il suo volantino, dove ci sono una serie di panini, tutti preparati con ingredienti di qualità. Spiccano il Mammà, con parmigiana di melanzane, polpetta fritta, provola affumicata e fonduta di provola al basilico, e il Nonna Assunta, con hamburger di Chianina, patate al forno, provola e maionese al pepe. Queste due varianti sono l’emblema di quello che oggi è Egidio Cerrone: i due panini simbolo della sua vita.

Lo store ha messo a disposizione, inizialmente, sei panini, ma ha, in poco tempo, aggiunto il panino del mese e quelli disponibili solo a pranzo.

Due tipologie di pane: la rosetta e il bun.

Ogni giorno viene offerta una quantità precisa di panini che, molto spesso, si esaurisce ben prima dell’orario di chiusura del locale. In questo modo viene garantita la qualità del prodotto, cosa importantissima soprattutto a causa della grande concorrenza. Ed è stato così che è nato anche l’hashtag #pausachiatta: centinaia di ragazzi, ogni giorno, fanno una fila assurda per provare uno di questi panini libidinosi creati da Egidio.

A quanto pare, quindi, la laurea è servita a poco, perché questo ragazzo dalla grande fame, e oggi anche dalla grande fama, è riuscito a sfondare nel mondo a lui più congeniale. Con l’apertura del locale non ha perso le buone abitudini e continua ad andare a mangiare in giro per Napoli, tenendo sempre aggiornata la pagina Facebook del blog e producendo anche alcuni spot, dedicati a Napoli e all’arte del buon cibo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: